Stephen King – Ossessione

Titolo: Ossessione

Autore: Stephen King

Editore: Sonzogno

Pagine: 231

Anno: 1988

Prezzo: fuori catalogo

“La follia è quando non riesci più a distinguere le cuciture che tengono insieme il mondo.”

ossessione-3

Rage“: questo è il titolo con cui “Ossessione” uscì nelle librerie statunitensi nel 1977, ad opera dell’allora “sconosciuto” Richard Bachman, di cui si venne a sapere qualche anno più tardi essere niente di meno che Stephen King. E proprio la rabbia è l’elemento principale  di un romanzo che King iniziò a scrivere durante l’ultimo anno di università. Opera giovanile, ma mai ingenua o banale, anche se meno complessa dei capolavori a cui ci ha abituati il Re, “Ossessione” narra di una giornata di scuola di Charlie Decker, tipico adolescente americano. Ma proprio la parvenza di normalità che avvolge Charlie, in realtà cela un concentrato nero di follia pura. Follia che sfocia brutale ed annientatrice proprio durante una normalissima mattinata scolastica, che si tramuta in un incubo a occhi aperti. Una pistola carica può essere una forma di persuasione estremamente potente, e un’intera classe in ostaggio il modo perfetto per dare il via ad una sorta di cinico gioco della verità. Così Charlie scopre di non essere il solo ad avere un fuoco che gli divampa dentro, ricercando una qualche forma di giustizia nei meandri di una vita che altrimenti porterebbe solamente disagio e paura. Un disagio che affonda le proprie radici nel complesso rapporto con un padre violento, che non ha mai ritenuto il proprio figlio all’altezza delle sue aspettative.

Così, tra un’umiliazione inferta allo psicologo scolastico e una serie di provocazioni verso il capo della polizia, Charlie scava a fondo nel proprio passato, rendendo partecipi i propri compagni di alcuni episodi significativi della propria vita, che hanno contribuito indubbiamente a creare ciò che è diventato. Ma le sue rivelazioni hanno un prezzo. Charlie giunge infatti ad una sorta di patto con l’intera classe: lui racconta se anche gli altri decidono di condividere con lui i propri orrori quotidiani. Così l’aula diventa una sorta di confessionale, dove un gruppo di adolescenti americani esterna dubbi, angosce, ossessioni, creando una fortissima empatia tra il sequestratore ed i prigionieri. Empatia che porrà in secondo piano tutta la violenza e la follia esplose durante quelle terribili ore. Tutti faranno il tifo per Charlie. Tutti tranne uno: lo studente modello Ted Jones, sempre pronto ad accusare Charlie, a fissarlo con un concentrato di odio puro, a cercare di impedirgli di continuare nel suo folle gioco. Ted Jones, il ritratto della perfezione: ma siamo sicuri che anche lui non sia come tutti gli altri, pieno di insicurezze e terrore?

Purtroppo il libro, essendo fuori catalogo, è molto difficile da reperire. Infatti, dopo che nel 1996 e nel 1997 due ragazzi americani uccisero cinque studenti ed un professore,  fu lo stesso King a sospenderne la ristampa, per paura che potesse ispirare ulteriori tentativi di emulazione. “Ossessione” è un romanzo disturbante e provocatorio, che genera autentica inquietudine a chi decida di immergersi nelle sue torbide atmosfere. Perchè la follia in cui può piombare la mente umana, è molto più terrorizzante di tutti i mostri che possiamo immaginare.

Voto: 4/5

Mr. P.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...