David Nicholls – Noi

Titolo: Noi

Autore: David Nicholls

Editore: Neri Pozza

Anno: 2014

Pagine: 431

Prezzo: € 18,00

“C’è un detto, citato anche in una canzone pop: se ami qualcuno lascialo libero. Sciocchezze: se ami qualcuno legalo con una robusta catena di ferro.”

image_book

David Nicholls mi aveva appassionato con “Le Domande di Brian”, mi aveva divertito con “Il Sostituto” e mi aveva commosso con “Un Giorno”: con il suo ultimo romanzo “Noi” è riuscito nel difficile intento di suscitare nel lettore un perfetto mix di tutte queste emozioni. “Noi” narra la storia di Douglas, un uomo come tanti altri, innamorato della scienza, della bella moglie Connie e del problematico figlio Albie. Ma purtroppo a volte l’amore non basta. E così capita che nel bel mezzo della notte Connie svegli Douglas in modo improvviso rivelandogli che, pur amandolo ancora, l’idea di invecchiare insieme la terrorizza: in poche parole lo sta lasciando. Ma prima c’è un’ultima cosa da fare insieme: il grand tour, ossia un viaggio in Europa programmato da mesi, per poter assaporare ancora il gusto dolceamaro di avere la famiglia Petersen riunita al completo prima della partenza di Albie per il college.

Così per Douglas il grand tour diventa una sfida contro se stesso per riconquistare la moglie e riallacciare i rapporti con il proprio figlio, ormai deteriorati da tempo. E proprio il viaggio e il continuo muoversi dei protagonisti è uno degli aspetti più affascinanti dell’opera. Si passa dagli scorci romantici e nostalgici di Parigi al senso di libertà e di trasgressione di Amsterdam, per poi approdare nei vicoli bui e terribilmente affascinanti di Venezia e terminare sulle assolate spiagge di Barcellona, senza dimenticarsi prima di rimanere incantati dalla maestosa Guernica di Picasso a Madrid. Durante tutto il viaggio intensi flashback sul passato di Douglas e Connie ci tengono compagnia, tanto che dopo poche pagine ci sembra già di conoscerli da una vita e vorremmo che fossero la coppia di amici che abbiamo sempre desiderato.

Noi” affronta i temi dei complicati rapporti tra padre e figlio, della perdita straziante di una persona cara, del sentirsi perennemente fuori posto, come racchiuso in una bolla di sapone che vola a qualche metro da terra senza mai poter raggiungere la terraferma e le fragili persone la popolano. Lo fa a volte con profonda malinconia, andando a pizzicare le corde più intime e delicate del nostro io, altre con leggerezza e ironia, strappandoci un sorriso che può anche trasformarsi in una fragorosa risata di gioia. Non si può fare a meno di simpatizzare per Douglas, provando la stessa irritazione e lo stesso senso di sconfitta provocati dai tanti piccoli episodi negativi di cui la sua vita sembra costellata. Ma è anche impossibile non restare ammaliati dall’incredibile voglia di vivere e dal violento amore per l’arte di Connie. E a volte un acuto senso di fastidio per le bravate di Albie ed il suo credersi già adulto sembra spuntare lentamente durante la lettura, per poi tramutarsi però nel comprensivo sorriso di un padre che guarda con amore un figlio troppo diverso da lui, ma splendido proprio perchè è così.

Sicuramente l’intensità e l’autenticità che sprigionano queste pagine ci resteranno incollate addosso per molto tempo dopo aver terminato la lettura. E proprio quando meno ce l’aspetteremo ci tornerà in mente la famiglia Petersen e ci verrà voglia di aprire una pagina a caso e leggere uno stralcio della loro vita. Perchè “Noi” è e resterà sempre un libro prezioso.

Voto: 4,5/5

Mr. P.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...